Clotilde
L'IPPOPOTAMO BIONDO
Show MenuHide Menu

Tag: drink

Scende facile

July 8, 2013

Lì per lì rimani perplesso… freddo?!… ma è rosso… anche senza bollicine! Eppure la combinazione è perfetta. Occhio però… scende facile

fichimora wine

Vino Fichimori dell’Azienda Tormaresca

Ricordo estivo

April 22, 2013

19042013590Il fascino dei locali è sempre più intraprendente e molte volte ci colpiscono con le cose più semplici o con quelle più confortevoli. Calore, questo devono comunicare, calore e casa. E se a questo aggiungi la praticità di un bancone su strada dove chidere un drink mentre continui a achicchierare con i tuoi amici, magari approfittando delle tiepide serate primaverili all’aperto, allora sei arrivato al PAPAGENO CAFFE‘ all‘Aventino. All’interno pochissimi posti, selezionati e particolari, ma con un discreto ricambio. Fuori il divertimento che rievoca le serate estive passate a ridere e scherzare con la cricca di amici. Vivere la strada!

Disponibile anche per la cena.

relaxxx

January 4, 2013

Voglia di staccare, sprofondare sul divano, lanciare via il telefono e relaxarsi immersi in una tiepida luce scambiando due chiacchiere sottovoce. Salotto di casa? Noooo… SALOTTO CARONTE all’Esquilino! Ottimo per l’aperitivo dove puoi scegliere su un’ampia gamma di vini e alcoli accompagnati da stuzzicanti assaggini ben lontani dalle solite patatine e tartine ammuffite, e da provare i taglieri dove poter scegliere tra una buona selezione di formaggi e affettati. Organizzati anche per la cena, mi sento però di consigliare più il “salotto da aperitivo”.

L’ippopotamo consiglia

October 23, 2012

Oggi vi parlo di un quartiere, o meglio, di 3 piccole chicche nel cuore di un quartiere che è Monteverde Vecchio.   Vi parlerò di Ivo, Angela e Roberto che saranno, in questo post, i rappresentanti di 3 locali dai gusti molto speciali in grado di evocare altre terre e stimolare fantasie!

Ivo ama la cucina ricca di sapori, tradizionale, fatta di carne e verdure corpose, condimenti profumati sapientemente accostati e presentati su piatti generosi. E come da tradizione ama anche la cortesia, l’attenzione per il cliente, il sorriso spontaneo, e la disponibilità. Due grandi vetrine su strada identificano un locale molto semplice dai colori particolari, spazioso e sempre accogliente. Siamo al KmZero, ovvero L’Osteria Mangiafuoco, proprio su via Poerio a pochi passi dalle mura. Tornarci è sempre un piacere.

Angela propone la compagnia e anche il divertimento serale. Cerca sapori nuovi, miscele speciali, sorseggiare cose buone. La colazione classica con torte di tutti i gusti, dolci, panini farciti con fantasia; un brunch con cucina casereccia, ma raffinata e personalizzata tanto da non poter dire di no; infine l’aperitivo da godersi anche all’aperto approfittando delle mitiche ottobrate romane e, perchè no, di musica dal vivo (l’ultima volta concerto jazz… mooolto bravi!). Siamo al Cafè Vert, un piccolo bistrot dove lasci Roma per un attimo per catapultarti in un piccolo centro del nord europa, ma oserei dire anche: in un vicolo caratteristico della capitale francese…

Roberto è molto esigente ed è in continua ricerca di qualcosa di veramente speciale. Diffidente all’inizio, ma non si tira mai indietro e quando le sue aspettative vengono soddisfatte allora è una festa! E’ così che ha provato “il” gelato, ma chiamarlo gelato è riduttivo… una cremosa emulsione di sapori e profumi dai colori delicati e dai nomi accattivanti. Siamo alla Gourmandise dove un riservato folletto fa ogni sera la sua magia regalando agli avventori gusti mai immaginati che ti portano in mondi lontani. Se avete in mente la scena del film di Chocolat quando il sindaco alla fine cede e si rotola nella cioccolata impazzendo, ecco, questa è esattamente la sensazione che si prova gustando questa magnificenza!

 

Casualità

February 15, 2009

Questa sera, dopo la gelata in barca a Riva, sono andata a rinfrancarmi con un bicchiere di vino al BARTARUGA, piazza Mattei 7 (rm), un locale caratterizzato da salotti variopinti e pareti ricche di colori e decorazioni, dove è possibile bere un bicchiere avvolti in un contesto singolare, piacevole e arricchito dalla magnifica vista che si gode della famosa Fontana delle Tartarughe.

Passeggiando poi per tornare alla macchina, sono capitata davanti alla chiesa di S.Maria in Campitelli (a due passi dal Teatro Marcello) ed entrando semplicemente per ammirare l’opera d’arte mi sono imbattuta, con piacevole stupore, in un concerto di musica corale. Emozionante: la capacità canora dei coristi e dei solisti, l’acustica ed il contesto storico in cui tutto si svolgeva.

Il concerto era uno degli appuntamenti facenti parte di una serie che vanta ad oggi già la 7ma edizione. Parliamo di 40 Concerti nel Giorno del Signore“.

L’ippopotamo consiglia

January 29, 2009

la-botticellaFinalmente sono riuscita ad entrare nella vineria-birreria LA BOTTICELLAdietro piazza Navona, a Roma. Da tempo aveva attirato la mia attenzione, ma invano avevo provato a coinvolgere qno a sperimentare questo posto. Fino a questa sera. Preparatevi ad uscire da Roma, o meglio, dall’Italia. Piccolo, semplice, riempito di cose, si respira un’atmosfera diversa (forse dovuto anche ai numerosi “guests” americani). Una discreta scelta di vini, buoni anche i cocktail. Potrete degustare il vostro bicchiere seduti al tavolo (sezioni di botti montate su un perno a vite che ne permette la regolazione dell’altezza!) dopo aver preso all’ingresso una ricca manciata di noccioline che vi divertirete a sbucciare e mangiare tra una chiacchiera e l’altra.

Il locale è munito anche di proiettore e maxxi schermo…

Questa mi mancava :)

January 26, 2009

pope-beerL’ultima birra che avevo bevuto e che mi era particolarmente piaciuta (a dispetto dei vari commenti trovati on line) era l’australiana Beez Neez a base di miele.  Ma l’altra sera, mentre eravamo seduti a bere un bicchiere all’OASI DELLA BIRRA di Testaccio – rm (posto che vi consiglio per l’ampia scelta di birre per l’appunto, ma anche per vini e spumanti e, non per ultimo, per il ricchissimo aperitivo – degustazione tra le 19,00 e le 20,30 -) siamo stati attratti dall’etichetta di questa birra…

la domanda sorge spontanea: ma Lui lo sa?!!?