Clotilde
L'IPPOPOTAMO BIONDO
Show MenuHide Menu

Tag: restaurant

Un tanto al kilo!

June 11, 2014

Schermata 2014-06-11 a 8.29.13So’ 3e50, che faccio signo’… lascio?!?… Questo un po’ il concetto che mi è rimbalzato in testa quando sono andata a servirmi, passando davanti ad una carrellata di piatti di ogni sorta e consistenza, allungando la mano su mestoli e posate e creando una simpatica piramidina sul mio piatto. E poi… la bilancia… tanto odiata da noi donne e tanto imbarazzante quando la tipa ti porge la mano per prendere il piatto e pesarlo, ma se pensi che tutto quello che hai piazzato la’ sopra e TOTAL VEGGGIE un po’ ti riprendi, passa il rossore, e osservi i numerini lampeggiare. Un tot al kg, non importa cosa prendi. E poi dritto al tuo tavolo. Posto pulito, semplice, comfort acustico (che non guasta mai!), anche con la possibilità di posti fuori.

OPS!  a via Bergamo, e vi consiglio vivamente di prenotare.

Particolare

November 23, 2013

junsei

Dopo tanti posti tradizionali, mi sento di consigliarvi un menù diverso. Non parliamo del giapponese puro, credo che ogni cucina etnica sia regolarmente deviata dai palati nazionali. Ma c’è modo e modo, e ritengo che JUNSEI sia riuscito ad unire l’ebrezza e la raffinatezza della cucina giapponese alle piccole esigenze del palato italiano. A questo uniamo una particolare cortesia e attenzione per il cliente che rende piacevole anche il conto!

Nel borgo…

November 1, 2013

 

lanepitellaIl lago di Bracciano vanta 3 borghi bellissimi dove solitamente mi ritrovo a passeggiare con gli amici dopo una regata. Tempo fa ci siamo ritrovati ad Anguillara consigliati da un’amica per una cena speciale. Superato il molo d’attracco del traghettino, abbiamo percorso il lungolago che delimita la parte del borgo passeggiando sotto tiepidi lampioni e tra vasi profumati di verde. Ancora pochi passi ed eccoci arrivati in una piazzetta riservata, lontana dal traffico e con un affaccio strepitoso sul lago. I tavoli sono proprio lì, a due passi dall’acqua. Siamo stati accolti con cortesia e sorrisi, serviti con grazie e sapienza, nutriti con piatti ricercati e buoni. Consiglio a tutti di provare una cena a LA NEPITELLA, un potpourri di sapori, odori ed emozioni.

Rapiti dal giallo fluo!

July 22, 2013

enzo Preparatevi a fare la fila. E’ passato ad una diversa gestione, il locale rimane sempre lo stesso, ovvero una piacevole trattoria tipica romana, e le portate, abbondanti, da buone sono diventate ancora più buone! Si ordina con gli occhi perchè non si rimane indifferenti ai ricchi piatti che vengono portati in giro per i tavoli e che risaltano fantasticamente su quelle incredibili pareti giallo fluo… no, non sono miraggi e diventa automatico chiedere “voglio quello lì!” puntando con il dito. Tranquilli, a Roma gesticolare e d’obbligo!

Da Enzo a trastevere… lasciatevi servire.

Tornando a casa

November 13, 2012

Quando ti ritrovi sulla via del ritorno di un anda-rianda giornaliero, quando l’ennesima sosta caffè non basta, quando lo stomaco fa “sgrunt” nonostante un pranzo degno di nota, quando mancano solo 2 ore a casa, ma quelle 2 ore segnano la mezzanotte… Quel benedetto cartello stradale che senti regolarmente ripetere alla radio per storici intoppi di traffico bestiale è lì che ti fa l’occhiolino… freccia e via. Incisa Val d’Arno. dopo il casello a sinistra e dritto per poche centinaia di metri. All’improvviso un semaforo ed uno slargo. A sinistra una tenda bianca che recita “OSTERIA DE’ MEDICI”, si mangia! e si mangierà anche bene. Piccolo locale di poche pretese ma ben curato. Alle pareti scritti, lettere, dichiarazioni che hanno fatto la storia d’Italia, sul menù tutto ciò che la Toscana offre. il biglietto è ormai nel cassettino in macchina, prossimo rientro si prenota.

L’ippopotamo consiglia

October 23, 2012

Oggi vi parlo di un quartiere, o meglio, di 3 piccole chicche nel cuore di un quartiere che è Monteverde Vecchio.   Vi parlerò di Ivo, Angela e Roberto che saranno, in questo post, i rappresentanti di 3 locali dai gusti molto speciali in grado di evocare altre terre e stimolare fantasie!

Ivo ama la cucina ricca di sapori, tradizionale, fatta di carne e verdure corpose, condimenti profumati sapientemente accostati e presentati su piatti generosi. E come da tradizione ama anche la cortesia, l’attenzione per il cliente, il sorriso spontaneo, e la disponibilità. Due grandi vetrine su strada identificano un locale molto semplice dai colori particolari, spazioso e sempre accogliente. Siamo al KmZero, ovvero L’Osteria Mangiafuoco, proprio su via Poerio a pochi passi dalle mura. Tornarci è sempre un piacere.

Angela propone la compagnia e anche il divertimento serale. Cerca sapori nuovi, miscele speciali, sorseggiare cose buone. La colazione classica con torte di tutti i gusti, dolci, panini farciti con fantasia; un brunch con cucina casereccia, ma raffinata e personalizzata tanto da non poter dire di no; infine l’aperitivo da godersi anche all’aperto approfittando delle mitiche ottobrate romane e, perchè no, di musica dal vivo (l’ultima volta concerto jazz… mooolto bravi!). Siamo al Cafè Vert, un piccolo bistrot dove lasci Roma per un attimo per catapultarti in un piccolo centro del nord europa, ma oserei dire anche: in un vicolo caratteristico della capitale francese…

Roberto è molto esigente ed è in continua ricerca di qualcosa di veramente speciale. Diffidente all’inizio, ma non si tira mai indietro e quando le sue aspettative vengono soddisfatte allora è una festa! E’ così che ha provato “il” gelato, ma chiamarlo gelato è riduttivo… una cremosa emulsione di sapori e profumi dai colori delicati e dai nomi accattivanti. Siamo alla Gourmandise dove un riservato folletto fa ogni sera la sua magia regalando agli avventori gusti mai immaginati che ti portano in mondi lontani. Se avete in mente la scena del film di Chocolat quando il sindaco alla fine cede e si rotola nella cioccolata impazzendo, ecco, questa è esattamente la sensazione che si prova gustando questa magnificenza!

 

L’ippopotamo consiglia

October 8, 2012

Una domenica dal tempo incerto, ma calda, e gli ultimi sprazzi di tempo libero si sono trasformati in una gita fuori programma: sali in macchina e vai fino a che lo stomaco non brontola! Partiti tardi non siamo arrivati molto lontano… ma la costa italiana ci può sorprendere in ogni angolo ed eccoci al Golfo di Baratti, esattamente alle spalle di Piombino. Forse conoscete Populonia, la cittadina di origini etrusche che sovrasta il mare. Uno spettacolo! Il golfo invita a soffermarsi ed ammirare il paesaggio ed i resti di un’antica civiltà sono lì in attesa di farsi conoscere e di comunicare le emozioni provate secoli fa. Spiagge, percorsi naturali ed archelogici rendono il posto interessante in ogni periodo dell’anno e, per chi volesse solo approfittare di una sosta per rifocillarsi, basta spingersi un po’ più in la’, poco oltre l’antico porto etrusco. Il ristorante CANESSA sorge in una struttura moderna piuttosto essenziale, ma sapientemente riadattata e arredata con gusto semplice e pulito. Il ristorante gode poi di un affaccio spettacolare sul golfo sia con la sala interna che con la terrazza. I piatti, principalmente a base di pesce, sono ricchi, profumati, ben presentati e buoni! Servizio e cortesia non mancano. Consiglio anche, e soprattutto, un avvicinamento via mare…

L’ippopotamo consiglia

April 29, 2012

Una cena buona, leggera e tranquilla a Trastevere… si può fare!

Luce44  è un ristorante biologico a kmzero che si trova in fondo a via della Luce al limitare con piazza S. Francesco a Ripa. Il locale è semplice e pulito, il bianco morbido e luminoso rende la sala accogliente e, quando arriva il caldo, si può mangiare all’aperto sotto un pergolato su cui affaccia la tipicità trasteverina. Il servizio è buono e discreta la varietà dei piatti qualitativamente molto buoni. Come accennato, il tutto è biologico quindi sapori delicati ma ben delineati, accostamenti particolari e ottima presentazione dei piatti. Anche i vini sono di scelta biologica (cosa non a tutti gradita). Lo consiglio soprattutto a chi ama alzarsi da tavola senza il peso sullo stomaco di quanto mangiato.

L’IPPOPOTAMO CONSIGLIA

July 7, 2009

chiaraluceE per tornare alla mia rubrica preferita vi menziono questo posto:

INIZIATIVE NAUTICHE, meglio noto come Chiaraluce. Si tratta di un rimessaggio sulla sponda del Tevere, zona Ostia Antica, dove è stato allestito un piccolo ristorante. Semplice, riservato, tranquillo. Si mangia bene, gentilezza e cortesia non mancano e fanno sempre piacere. Perfetto per uno spago alle vongole fuori programma.

vicolo di Tor Boacciana 21, Ostia Antica (Ponte della Scafa) Roma

tel. 06 5651016

L’IPPOPOTAMO CONSIGLIA

May 31, 2009

daclaudioRitirarsi in un angolo riservato e lasciarsi accarezzare dalla brezza protetti da un pergolato di edera e glicine. Questo è CLAUDIO, un ristorante di cucina casareccia a base di ottima carne che sorge nel piazzale di S. Maria di Galeria (rm), un piccolo borgo a due passi dal lago di Bracciano. L’ambiente è accogliente, la location particolare, il servizio molto buono ed i piatti gustosi! La scelta è limitata a pochi piatti (eventuali varianti vengono consigliate direttamente al tavolo), ma tutti cucinati sapientemente e con porzioni abbondanti. Tutti i giorni escluso il martedì!

tel. 063046001